Parkinson Italia - Confederazione Associazioni Italiane Parkinson e Parkinsonismi (onlus)

 
martedì 25 novembre 2014

Semplici test per differenziare la malattia di Parkinson dal parkinsonismo atipico

Semplici test per differenziare la malattia di Parkinson dal parkinsonismo atipico

Due semplici test condotti durante l'esame neurologico possono aiutare i medici a distinguere tra malattia in stadio precoce di Parkinson (PD) e parkinsonismo atipico. Chiedendo ai pazienti di eseguire un tandem-test sull'andatura e chiedendo se sono ancora in grado di andare in bicicletta, i medici possono verificare se l'equilibrio medio-laterale è compromesso, una caratteristica distintiva di parkinsonismo atipico.

Questi risultati sono pubblicati nel Journal of Parkinson's Disease. Questo numero segna anche l'inaugurazione di una nuova tecnica, "Come esamino il mio paziente", che è stata progettata per aiutare a migliorare le competenze cliniche di medici, operatori sanitari e altri professionisti coinvolti nella cura dei pazienti con Parkinson e altri disturbi del movimento.

Il verificarsi di una perdita di equilibrio laterale o medio-laterale è una "bandiera rossa" delle condizioni di parkinsonismo atipico, come l'atrofia multisistemica (MSA), la paralisi sopranucleare progressiva o il parkinsonismo vascolare. Come la condizione progredisce, i pazienti con questo deficit compensano spesso adottando una postura dei piedi a base larga, probabilmente riflettendo il diffuso coinvolgimento cerebrale patologico del tronco cervelletto-cervello, spiega Jorik Nonnekes, MD, del Centro Medico Radboud University, Dipartimento di Riabilitazione, Nijmegen, Paesi Bassi.

Al contrario, i pazienti con PD sviluppano un passo strascicato, mantenendo una distanza stretta tra i loro piedi. Poiché l'equilibrio medio-laterale è conservato, un paziente PD potrebbe essere ancora in grado di andare in bicicletta, anche se ha più difficoltà a camminare.

Nel primo test, 36 pazienti con malattia di Parkinson e 49 pazienti con parkinsonismo atipico hanno dato una prova di andatura in tandem. I pazienti sono stati istruiti a toccare 10 punti consecutivi lungo un rettilineo, una sottile linea immaginaria, con la punta del tacco. Un andatura anomala in tandem è stata considerata se sono stati necessari uno o più passi laterali per mantenere l'equilibrio. I ricercatori hanno scoperto che il 18% dei pazienti con parkinsonismo atipico sono stati in grado di eseguire il tandem-test dell'andatura senza un solo passo laterale, rispetto al 92% dei pazienti con malattia di Parkinson. I risultati sono stati simili per i pazienti con sola malattia precoce (<3 anni).

Un altro studio ha incluso 45 pazienti con malattia di Parkinson e 64 pazienti con parkinsonismo atipico, i quali hanno affermato che usavano la bicicletta prima della comparsa dei sintomi motori. Quando è stato chiesto se erano ancora in grado di andare in bicicletta, il 52% dei pazienti parkinsonismo atipico ha detto di aver smesso di andare in bicicletta, rispetto al 2% di quelli con PD.

"Entrambi i test sono facili da eseguire nella pratica clinica e hanno una buona accuratezza diagnostica, anche nelle prime fasi del decorso della malattia", afferma il Dr Nonnekes. Egli aggiunge che i test dovrebbero sempre essere giudicati nel contesto clinico e la presenza di altre bandiere rosse o di informazioni a supporto.

Con "Come esamino il mio paziente," ricercatori e clinici troveranno informazioni pratiche su come condurre buoni esami neurologici. In molti casi, libri di letteratura neurologica non comprendono descrizioni pratiche di test clinici molto comuni.

Nel primo esempio, "Come esamino il mio paziente: L'arte dell'esame neurologico per la malattia di Parkinson e parkinsonismo atipico," (autori Bastiaan Bloem R., MD, PhD, Dipartimento di Neurologia, Radboud University Nijmegen Medical Center, Paesi Bassi, e Patrik Brundin, MD, PhD, Laboratorio di ricerca sulle malattie del Translational Parkinson, Center for Neurodegenerative Science, Van Andel Research Institute, Grand Rapids, MI) si discute di come un esame ben fatto fornisce importanti informazioni diagnostiche. Scrivono, "Dettagli su come eseguire alcuni test clinici possono essere recuperati dai libri di testo neurologici standard, ma molti consigli clinici utili e suggerimenti sono stati trasmessi solo da maestro ad allievo... tali perle cliniche non sono mai state fissate in forma accessibile per un ampio pubblico di lettori".

"Ci auguriamo che questa nuova sezione offra ai lettori uno sguardo nella stanza d'esame di medici esperti che condividono le loro perle cliniche," dicono il Dott. Bloem e il Dott. Brundin.


[indietro]

[torna su]

ASSOCIAZIONI CONFEDERATE

LE ASSOCIAZIONI SI PRESENTANO

Parkinsoniani Associati Mestre Venezia e provincia

Un'associazione.... tanti progetti...

COLLABORIAMO CON


Avvisami!

Metti la tua Email e saprai quando ci sono nuovi articoli.

PROSSIMI APPUNTAMENTI

Vedi tutti


© 2015 All right reserved | Parkinson Italia ONLUS - Via S. Vittore 16 - 20123 MILANO | Codice Fiscale: 96391930581 | Telefono: +39 348.75.85.755 | segreteria@parkinson-italia.it