Parkinson Italia - Confederazione Associazioni Italiane Parkinson e Parkinsonismi (onlus)

 
 
  • "Parkinson: nessuno ci ha detto cosa poteva accadere"

    "Mio padre ha ricevuto la diagnosi di MP all’età di 54 anni, in età lavorativa. La ragione per cui sono qui a scrivere è che nessuno ha mai detto a me e alla mia famiglia ciò che poteva accadere, e sì sono molto arrabbiata per questo. Quando cerchi e non trovi una spiegazione cominci a pensare di non potercela fare, che sia un problema personale tuo, ti senti senza speranza, impotente, solo".
    "Parkinson: nessuno ci ha detto cosa poteva accadere"
  • Un farmaco antinfiammatorio sperimentale riduce il deficit motorio nel Parkinson

    In un esperimento su topi, ricercatori della Emory University School of Medicine hanno usato un farmaco anti-infiammatorio sperimentale che sembra in grado di proteggere i neuroni e ridurre i deficit motori del Parkinson. “Questo è un importante passo avanti per il trattamento della malattia di Parkinson”, sostengono gli scienziati.
    Un farmaco antinfiammatorio sperimentale riduce il deficit motorio nel Parkinson
  • In Francia, un Libro Bianco sulla malattia di Parkinson

    Già nel 2010 la Francia ha presentato il suo Libro Bianco sulla malattia di Parkinson. Il libro elenca 20 priorità necessarie a migliorare la presa in carico dei pazienti a partire dal momento della diagnosi, aiutandoli a vivere meglio con la malattia e accelerando la ricerca. Queste priorità non sembrano essere molto diverse da quelle degli italiani.
    In Francia, un Libro Bianco sulla malattia di Parkinson
  • Da un anti-depressivo una possibile terapia per Alzheimer e Parkinson?

    Ricercatori americani hanno identificato un composto (HNK) contro i sintomi della depressione altrettanto efficace e rapido della ketamina, senza però gli effetti collaterali indesiderati del farmaco psicoattivo. Il HNK può anche costituire un futuro approccio terapeutico per il trattamento di patologie neurodegenerative come l'Alzheimer e il Parkinson.
    Da un anti-depressivo una possibile terapia per Alzheimer e Parkinson?
  • Uno studio sui topi rivela le proprietà anti-Parkinson della Cannella

    Lo studio su modello animale ha dato significativi risultati: una comune spezia alimentare potrebbe invertire i drammatici cambiamenti che si verificano nel cervello delle persone con malattia di Parkinson. Nei topi, la Cannella protegge i neuroni, normalizza i livelli dei neurotrasmettitori e migliora le funzioni motorie.
    Uno studio sui topi rivela le proprietà anti-Parkinson della Cannella

ATTIVITA' LOCALI

Vedi tutti

ULTIMI VIDEO

  • Spegne il pacemaker cerebrale: ecco gli effetti del Parkinson

  • Parkinson: il paziente paga di tasca propria le carenze dello Stato

  • FMS – Foot Mechanical Stimulation, parla il Prof. Fabrizio Stocchi

  • Il prof. Abruzzese fa il punto sul Parkinson

Vedi tutti

ASSOCIAZIONI CONFEDERATE

COLLABORIAMO CON


Avvisami!

Inserite qui sotto il vostro indirizzo e-mail per essere avvisati quando ci sono nuovi articoli.

PROSSIMI APPUNTAMENTI

Vedi tutti

CONDIVIDI



© 2011 Parkinson Italia - All right reserved | Parkinson Italia - Via S. Vittore 16 - 20123 MILANO | Telefono e fax: +39 02 36554377 | Codice Fiscale: 96391930581 | parkinsonitalia@parkinson-italia.it