Parkinson Italia - Confederazione Associazioni Italiane Parkinson e Parkinsonismi (onlus)

 
 
  • A Palermo, un progetto di assistenza domiciliare per il Parkinson

    Parte dall’azienda Villa Sofia-Cervello di Palermo una nuova iniziativa che punta a creare una rete di integrazione fra ospedale e territorio per l’assistenza domiciliare ai pazienti affetti dalla malattia di Parkinson. Un progetto, il primo del genere in Sicilia, condotto da un’equipe composta da cinque figure professionali, tutte donne.
    A Palermo, un progetto di assistenza domiciliare per il Parkinson
  • NOTA di RETTIFICA

    Nell'articolo apparso in data 15 ottobre 2014 "Le novità tecnologiche della fisioterapia: Gondola e Equistasi" (dove si annunciava la trasmissione radiofonica AreaParko dedicata ai due dispositivi) erroneamente si dichiarava che "Entrambi i metodi GONDOLA e EQUISTASI sono stati sperimentati e usati in questa struttura veneziana sotto la guida del dottor Volpe". Rettifichiamo tale dichiarazione erronea, in quanto... (leggi)
    NOTA di RETTIFICA
  • Parkinson giovanile: il CNR scopre la causa di una delle forme genetiche

    Un meccanismo molecolare che media la morte neuronale è la causa più frequente della forma giovanile del Parkinson. Riguarda le mutazioni in un gene nominato Park2 che contiene le informazioni su come 'costruire' la proteina parkina, la cui assenza può provocare la morte nei neuroni dopaminergici (nella foto, l'attore M.J. Fox malato dall'età di 30 anni).
    Parkinson giovanile: il CNR scopre la causa di una delle forme genetiche
  • Le disfunzioni gastrointestinali e urinarie nel Parkinson

    Il Parkinson potrebbe apparire a prima vista come una malattia dai sintomi ben definiti, quali lentezza nel movimento, rigidità dei muscoli, tremore. In realtà è una malattia che comporta numerosi problemi che nulla hanno a che vedere con il movimento, come la costipazione e la disfunzione urinaria.
    Le disfunzioni gastrointestinali e urinarie nel Parkinson
  • La TMS (stimolazione magnetica transcranica) sostituirà la DBS nella cura del Parkinson?

    I ricercatori ipotizzano che prima o poi si passerà definitivamente da una tecnologia invasiva come la DBS (stimolazione cerebrale profonda) a una non invasiva come la TMS, in quanto i risultati della seconda porterebbero gli stessi vantaggi clinici ma senza la necessità di un intervento chirurgico sul cervello.
    La TMS (stimolazione magnetica transcranica) sostituirà la DBS nella cura del Parkinson?

ATTIVITA' LOCALI

Vedi tutti

ULTIMI VIDEO

  • Spegne il pacemaker cerebrale: ecco gli effetti del Parkinson

  • Parkinson: il paziente paga di tasca propria le carenze dello Stato

  • FMS – Foot Mechanical Stimulation, parla il Prof. Fabrizio Stocchi

  • Il prof. Abruzzese fa il punto sul Parkinson

Vedi tutti

ASSOCIAZIONI CONFEDERATE

COLLABORIAMO CON


Avvisami!

Inserite qui sotto il vostro indirizzo e-mail per essere avvisati quando ci sono nuovi articoli.

PROSSIMI APPUNTAMENTI

Vedi tutti

CONDIVIDI



© 2011 Parkinson Italia - All right reserved | Parkinson Italia - Via S. Vittore 16 - 20123 MILANO | Telefono e fax: +39 02 36554377 | Codice Fiscale: 96391930581 | parkinsonitalia@parkinson-italia.it