RESISTENZA AL PARKINSON:  il viaggio di Lorenzo in bici da Padova a Roma in 8 giorni

La campagna #NonChiamatemiMorbo continua con una nuova esperienza: la storia di Lorenzo Sacchetto da Padova a Roma in bicicletta per dimostrare che anche convivendo con il Parkinson è possibile continuare a lottare e trovare nuovi equilibri di vita.

Il progetto coraggioso di Lorenzo Sacchetto, manager 56enne di Sant’Urbano (Padova), colpito precocemente da Parkinson. Lorenzo, il 3 Dicembre scorso è stato operato al cervello con impianto DBS dai professori Andrea Landi (neurochirurgo) e Angelo Antonini (neurologo) dell’Università di Padova. L’operazione gli ha consentito di tornare sul sellino e la medicina lo ha convinto che la bicicletta può aiutarlo a combattere il Parkinson e a vivere.

Lorenzo, che condivide le finalità della campagna “NonChiamatemiMorbo”, ha deciso di fare coming out per sollecitare i “colleghi” di sventura a reagire alla malattia, all’isolamento, alla solitudine, alla vergogna e allo stigma. Lo farà nel modo più solenne: a Roma, in visita dal Santo Padre.  Dal Papa arriverà in bicicletta, dopo aver pedalato per otto giorni, percorrendo oltre 500 chilometri.

Ovviamente non si tratta di un gesto d’impulso, ma di una decisione ponderata, condivisa con i medici, approntata con cura, verificata con esami di ogni tipo, preparata con l’allenamento quotidiano e le prove necessarie alla pianificazione dei tempi.

La grande passione di Lorenzo per la bicicletta è sicuramente alla base della sua decisione. Ma ci sono ragioni forse ancora più importanti. Da un lato, la passione ciclistica è condivisa con la moglie Raffaella Roveron, 55enne, che è anche accompagnatrice di Lorenzo, nella vita come nella biciclettata verso Roma, non un’accompagnatrice qualunque, ma la sua “caregiver”, la familiare “curante”, la persona più importante per garantire a chi ha il Parkinson di gestire una lunga vita di qualità. 

L’avventura di Lorenzo godrà dell’affetto e del sostegno di tanti amici e famigliari e delle tante persone che incontreranno e che li seguiranno lungo il percorso. Tante anche le organizzazioni: private, nonprofit, pubbliche, a cominciare delle sette associazioni del Coordinamento Veneto Parkinson, tra cui l’Associazione Parkinson Rovigo che accompagnerà in bicicletta Lorenzo e Raffaella nella prima tappa.

Il viaggio in 8 tappe e oltre 500 chilometri: il via il 31 luglio da Sant’Urbano (Padova).

All’arrivo a Roma, le condizioni di salute di Lorenzo e Raffaella saranno accertate al Policlinico Gemelli dalla Dott.ssa Maria Rita Lo Monaco e dal Dott. Diego Ricciardi che li visiteranno.

L’abbigliamento della coppia è fornito da Santini Maglificio Sportivo, azienda che in quasi 60anni si è caratterizzata per la sua scelta controcorrente di mantenere rigorosamente le produzioni in Italia. Anche la maglia è stata scelta per il suo valore simbolico: oltre a essere prodotta da fibre riciclate, è la maglia “campione del mondo” ufficiale dell’Unione Ciclistica Internazionale.

Si ringraziano gli sponsor: Medtronic, azienda leader di tecnologie per la salute, Pane Quaglia che fornirà il “cestino” per la prima tappa e Santini Maglificio Sportivo.

 

Le tappe saranno documentate giornalmente sui canali social e web della coppia, delle associazioni,  della campagna #NonChiamatemimorbo e sui canali social di Parkinson Italia.

Ecco le 8 tappe fino alla Capitale:

I° Tappa

Da Sant’Urbano (PD) a Castel Maggiore (BO)

https://goo.gl/maps/Xi2PiPHL15tXcgUt9

II° Tappa

Da Castel Maggiore (Bo) al Passo della Futa (FI)

https://goo.gl/maps/5MFdqmswTGHZ3HHY6

III° Tappa

Dal Passo della Futa (FI) a Lamporecchio (FI)

IV° Tappa

Da Lamporecchio (FI) a Monteriggioni (SI)

https://goo.gl/maps/9E4MxA3EnJPqMtBG6

V° Tappa

Da Monteriggioni (SI) a San Quirico (SI)

https://goo.gl/maps/7gXbq6HpyThTYdQk9

VI° Tappa

Da San Quirico (SI) a Bolsena (VT)

VII° Tappa

Da Bolsena (VT) a Sutri (VT)

https://goo.gl/maps/HY4cuJgQ8AEbGQM9A

VIII° Tappa

Da Sutri (VT) a Roma

https://goo.gl/maps/smbFwt8baVxmPA2M8

 

Per saperne di più sul viaggio e sulle singole tappe segui la pagina Facebook e Instagram di Parkinson Italia!