Morto il Dott. Luciano Abruzzi, caduto sul fronte coronavirus

Morto il Dott. Luciano Abruzzi, caduto sul fronte coronavirus

Morto il Dott. Luciano Abruzzi, caduto sul fronte coronavirus

Il mondo parkinson perde un amico, un talento e una guida.

"Un vuoto immenso e incolmabile". Con queste poche righe e intense parole, Giovanna Pigoli, Presidente dell'Associazione "La Tartaruga Onlus" ci ha informati della tragica, precoce morte del Dottor Luciano Abruzzi, per Civid-19, intubato da un mese al Policlinico di Milano.

Stanotte un uomo speciale se n’è andato” ha scritto la moglie Pia. “Un marito stupendo, un padre sempre presente, un medico di grande talento e generosità“.

Ed è tutta la città di Cremona a piangere il neurologo 58enne, stimato e amato dai pazienti, dai loro familiari e dai volontari dell’Associazione Parkinsoniana locale che Luciano ha sempre sostenuto e di cui era il sicuro punto di riferimento, come racconta la Presidente: “Era uno di noi, sempre disponibile, cordiale, sempre pronto a sorriderti. Ora ci sentiamo persi nel proseguire il viaggio, ancora lungo, senza il nostro timoniere. Ma andremo avanti, come lui ci ha insegnato, per i nostri assistiti e per onorare la sua memoria“.

Il Consiglio Direttivo e il Team operativo di Parkinson Italia si uniscono al ricordo di un maestro e al dolore dei familiari e degli associati di Cremona.