Parkinson Italia - Confederazione Associazioni Italiane Parkinson e Parkinsonismi (onlus)

 
mercoledì 19 aprile 2017

Persone affette da epatite B e C hanno maggiori probabilità di sviluppare la malattia di Parkinson

Persone affette da epatite B e C hanno maggiori probabilità di sviluppare la malattia di Parkinson

Secondo uno studio britannico (fonte: http://www.neurology.org/content/early/2017/03/29/WNL.0000000000003853.extract) l'epatite è un'infiammazione cronica del fegato di solito scatenata da un'infezione virale. Epatite B e C si diffondono attraverso il contatto con fluidi corporei di una persona infetta, spesso a causa di rapporti sessuali non protetti o la condivisione di aghi o spazzolini da denti.

I ricercatori hanno analizzato i dati di mortalità (dal 1999 al 2011) per indagare il rapporto tra la malattia di Parkinson e l'epatite B, l'epatite C, l'epatite autoimmune, epatite cronica attiva e HIV.
L’articolo sottolinea un innalzamento dei tassi di successiva PD in pazienti affetti da epatite B ed epatite C
Questi risultati possono essere spiegati da fattori comuni tra epatite virale e PD ancora da studiare.
 

 

fonte: http://www.neurology.org/content/early/2017/03/29/WNL.0000000000003853.extract


[indietro]

[torna su]

ASSOCIAZIONI CONFEDERATE

LE ASSOCIAZIONI SI PRESENTANO

Parkinsoniani Associati Mestre Venezia e provincia

Un'associazione.... tanti progetti...

COLLABORIAMO CON


Avvisami!

Metti la tua Email e saprai quando ci sono nuovi articoli.

PROSSIMI APPUNTAMENTI

Vedi tutti


© 2015 All right reserved | Parkinson Italia ONLUS - Via S. Vittore 16 - 20123 MILANO | Codice Fiscale: 96391930581 | Telefono: +39 348.75.85.755 | segreteria@parkinson-italia.it