Parkinson Italia - Confederazione Associazioni Italiane Parkinson e Parkinsonismi (onlus)

 
lunedì 22 febbraio 2016

Parkinson, nuove prospettive per la DBS con gli elettrocateteri direzionali

Parkinson, nuove prospettive per la DBS con gli elettrocateteri direzionali

La tecnologia Vercise (Boston Sc), da pochi mesi disponibile in Italia, si sta diffondendo presso quei centri altamente specializzati che applicano la terapia chirurgica DBS - Deep Brain Stimulation (stimolazione cerebrale profonda) in casi selezionati di Parkinson e altri disordini del movimento.

Gli elettrocateteri direzionali sono une delle novità introdotte di recente.

La stimolazione cerebrale profonda (DBS) è attualmente una delle soluzioni terapeutiche che offre maggiori prospettive ai malati di Parkinson e altri disordini del movimento, in quanto consente di controllare in modo efficace i sintomi più evidenti della malattia attraverso un piccolo dispositivo impiantato nel paziente.

I dispositivi sono costituiti da un generatore di impulsi posizionato sotto la clavicola e collegato con cavi sottocutanei a sottili elettrocateteri impiantati nel cervello che trasmettono lievi stimolazioni nella zona interessata dalla patologia. Il cervello può così trasmettere correttamente ai muscoli i comandi specifici che favoriscono il migliore coordinamento dell'attività motoria, la riduzione dei tremori, la diminuzione della rigidità muscolare e dei sintomi più evidenti.

Recentemente, sono stati impiegati elettrocateteri direzionali messi a punto da Boston Scientific, collegati ad un dispositivo di neuro stimolazione Vercise PC. "Questa innovativa tipologia di elettrocatetere - sottolinea l'azienda - permette l'individuazione e il controllo estremamente accurato delle aree cerebrali da stimolare, riducendo in misura significativa possibili complicanze o effetti collaterali e rendendo ancor più efficace la terapia di stimolazione cerebrale profonda (DBS). Ulteriori punti di forza del sistema di Boston Sc sono la possibilità di selezionare più programmi di stimolazione specifica capaci di adattarsi al meglio alle esigenze del paziente, un'innovazione tecnologica normalmente non disponibile nei dispositivi più tradizionali, e le dimensioni ridotte del dispositivo Vercise PC per una maggiore sicurezza e comfort per il paziente".

I centri pionieri di questa novità sono al momento quattro in Italia, a Vicenza, Udine, Milano e Catanzaro.

Villa Margherita di Arcugnano (VI) è un centro pioniere nell'ambito della DBS, in collaborazione con la Neurochirurgia di Vicenza, trattano pazienti con la malattia di Parkinson dal 1996. I medici di riferimento sono: il dott. Nordera e la dott.ssa Pilleri ad Arcugnano, il dott. Volpin e il dott. Piacentino a Vicenza. Con la collaborazione del dott. Bartolomei della Neurofisiologia di Vicenza.

A Udine c'è il Dipartimento di Neuroscienze dell’Ospedale Santa Maria della Misericordia, diretto da Roberto Eleopra, che ha già utilizzato la tecnologia Vercise diverse volte.

C’è anche il Centro di Milano IRCCS Istituto Ortopedico Galeazzi, con il Dr. Domenico Servello (Neurochirurgia) e il Prof. Mauro Porta, Centro Malattie Extrapiramidali e Sindrome di Tourette, che hanno da poco iniziato a collaborare con Boston Scientific ruguardo la nuova tecnologia e i nuovi elettrocatateteri;

A Catanzaro, pochi giorni fa, al Centro di Riferimento Regionale di Neurochirurgia Funzionale e Stereotassica dell'Azienda Ospedaliero-Universitaria "Mater Domini", è stato impiantato un dispositivo per DBS dotato dei nuovi elettrocateteri direzionali, su un paziente poco più che trentenne affetto da un grave tremore invalidante. L'intervento è stato effettuato dalla équipe coordinata dal Prof. Angelo Lavano (direttore della Neurochirurgia/Centro di Riferimento Regionale di Neurochirurgia Funzionale e Stereotassica) con la collaborazione del Dott. Angelo Franzini, direttore della 3° Divisione di Neurochirurgia dell'Istituto Neurologico Besta di Milano. Importanti per la riuscita dell'intervento i contributi offerti dall'équipe del Prof. Aldo Quattrone, direttore dell'Unità Operativa di Neurologia, e dall'équipe del Prof. Umberto Sabatini, direttore della Neuroradiologia.


[indietro]

[torna su]

ASSOCIAZIONI CONFEDERATE

LE ASSOCIAZIONI SI PRESENTANO

Parkinsoniani Associati Mestre Venezia e provincia

Un'associazione.... tanti progetti...

COLLABORIAMO CON


Avvisami!

Metti la tua Email e saprai quando ci sono nuovi articoli.

PROSSIMI APPUNTAMENTI

Vedi tutti


© 2015 All right reserved | Parkinson Italia ONLUS - Via S. Vittore 16 - 20123 MILANO | Codice Fiscale: 96391930581 | Telefono: +39 348.75.85.755 | segreteria@parkinson-italia.it