Parkinson Italia - Confederazione Associazioni Italiane Parkinson e Parkinsonismi (onlus)

 
mercoledì 4 dicembre 2013

10 raccomandazioni per affrontare l’Anno Nuovo nel migliore dei modi

10 raccomandazioni per affrontare l’Anno Nuovo nel migliore dei modi

Il periodo festivo potrebbe diventare un momento agrodolce per molti di noi, in particolare per le persone malate. C'è la tentazione di indulgere in cibo e bevande, c’è una gran folla in giro, fa freddo e viene buio presto. Incontrare la famiglia e gli amici che da un po’ di tempo non si vedevano potrebbe essere spiacevole perché noteranno la progressione della malattia.

Tutte queste cose potrebbero rendere questo periodo molto stressante, ma piccoli trucchi e accorgimenti ci permetteranno di trascorrere questo periodo di festa in modo sereno e tranquillo, prendendoci cura di noi stessi e coccolandoci un po’.

Ecco 10 suggerimenti per passare le feste in modo sereno, superando alcune difficoltà:

  1. Consultate il medico se vi sentite depressi: la depressione è molto comune durante i mesi invernali. Può essere correlata anche al periodo festivo, alle eccessive aspettative delle vacanze e alle delusioni che ne possono derivare. Ma può esserci anche una componente di disturbo stagionale con le giornate più corte e meno luce che incidono sul ciclo sonno/veglia, già compromesso nei malati di Parkinson. Qualunque sia la causa della vostra depressione, vi meritate di essere felici, pertanto fatevi aiutare con un trattamento farmacologico adeguato.
  2. Moderate il consumo di cibo e bevande: Questo è ovvio, ma in questo periodo è molto più difficile non cedere alle tentazioni. Siate particolarmente vigili se seguite una dieta particolare per il Parkinson, in modo da non intaccare l'apporto proteico che è stato accuratamente regolato. Inoltre, ricordate che l'alcol può ampliare alcuni dei sintomi motori di squilibrio e rallentare ulteriormente i tempi di reazione.
  3. Quando incontrate amici e parenti non appesantiteli coi racconti sulla progressione della vostra malattia, cercate di mostravi sempre ottimisti.
  4. Continuate a fare esercizio fisico, è la cosa migliore che potete fare per il vostro Parkinson. Nonostante tutti gli impegni del periodo natalizio cercate di fare sempre i vostri esercizi. Fate il possibile per continuare a mantenervi attivi, anche solo uscendo di casa e camminando per strada.
  5. Evitare la tentazione di isolarvi: ci sono diverse buone ragioni per cui una persona malata vorrebbe ritirarsi durante il periodo delle vacanze. Rischiate di incontrare parenti e amici che non avete visto per un po’ di tempo e, quindi, temete che possano notare la progressione della malattia. Anche il freddo eccessivo potrebbe influenzare i sintomi e con la diminuzione della luce del giorno potete avvertire una maggior sonnolenza diurna e una grande stanchezza. Comunque sia, è importantissimo rimanere socialmente impegnati per ridurre il rischio di demenza e depressione. E trascorrere le vacanze con le persone che si amano e che vi amano ha un benefico effetto sul vostro umore. Evitate con attenzione, invece, coloro che tendono a scaricare la loro negatività sugli altri.
  6. Preparate tutti i vestiti la sera prima, soprattutto se avete particolari difficoltà a vestirvi. Se le cose da indossare sono già pronte probabilmente riuscirete con più forza e convinzione a resistere alla tentazione di rimanere a casa.
  7. Fate shopping e non guidate negli orari di punta, cercate di evitare la folla e il traffico.
  8. Sistemate le cose per il prossimo anno: accertatevi di aver pagato bollette, assicurazioni e tasse varie, di aver fissato il vostro prossimo appuntamento col neurologo, controllate che tutto il lavoro di ufficio sia in ordine. Verificate di avere un numero sufficiente di farmaci per entrare nel nuovo anno senza sorprese.
  9. Riempite il congelatore di cibi pronti surgelati da scaldare nel forno: quando c'è neve, brutto tempo o freddo, uscire in strada per un malato di Parkinson potrebbe essere molto pericoloso. Quando le strade sono ghiacciate e marciapiedi e passaggi pedonali pericolosi, restate al sicuro a casa, soprattutto se avete problemi di equilibrio e di andatura. I pasti congelati sono facili da scartare e preparare. Se non potete permettervi i piatti surgelati, contattate una locale organizzazione di beneficenza che vi porti il cibo cucinato a casa. I piatti congelati sono preferibili a quelli in scatola per la facilità di preparazione e per la varietà. Purtroppo, però, contengono molti conservanti, per cui leggete attentamente gli ingredienti.
  10. Assicuratevi che i problemi di salute, se presenti, vengano ben curati anche nel prossimo anno: fatevi visitare, anche se vi sentite abbastanza in forma. Molte persone con il Parkinson pensano che, visto che sono già stati sfortunati, sia improbabile che un’altra malattia possa colpirli. Purtroppo non è così, controllate lo stato di salute generale, perché il Parkinson non abbassa il rischio di altre malattie.

Adesso potete tranquillamente godervi il periodo delle vacanze!


[indietro]

[torna su]

ASSOCIAZIONI CONFEDERATE

LE ASSOCIAZIONI SI PRESENTANO

Parkinsoniani Associati Mestre Venezia e provincia

Un'associazione.... tanti progetti...

COLLABORIAMO CON


Avvisami!

Metti la tua Email e saprai quando ci sono nuovi articoli.

PROSSIMI APPUNTAMENTI

Vedi tutti


© 2015 All right reserved | Parkinson Italia ONLUS - Via S. Vittore 16 - 20123 MILANO | Codice Fiscale: 96391930581 | Telefono: +39 348.75.85.755 | segreteria@parkinson-italia.it