Parkinson Italia - Confederazione Associazioni Italiane Parkinson e Parkinsonismi (onlus)

 

Articoli scientifici

  • Scoperta una nuova causa della malattia di Parkinson: mutazioni in un gene denominato TMEM230

    I ricercatori della Northwestern Medicine hanno scoperto una nuova causa della malattia di Parkinson, le mutazioni in un gene denominato TMEM230. Questo sembra essere il terzo gene definitivamente correlato a casi confermati di malattia di Parkinson.
    Scoperta una nuova causa della malattia di Parkinson: mutazioni in un gene denominato TMEM230
  • Dipraglurant, un possibile nuovo farmaco per i pazienti con discinesia indotta dalla Levodopa

    Sono stati pubblicati i risultati di uno studio riguardanti Dipraglurant, un possibile novo farmaco per i pazienti con discinesia indotta dalla Levodopa associata a malattia di Parkinson.
    Dipraglurant, un possibile nuovo farmaco per i pazienti con discinesia indotta dalla Levodopa
  • Occhio all'informazione corretta !

    Molte persone a cui viene diagnosticata una patologia si trovano nella posizione di volerne sapere di più in merito. Ed é così che si ritrovano dietro ad un monitor alla ricerca del “Sapere” dando credito, a volte, ad informazioni infondate riportate in una chat o in un sito web. Come ci si può difendere dalla notizia bufala? Il mondo accademico ha a disposizione la possibilità di reperire informazioni validate su riviste accreditate come: pub med o the journal of neurology, the journal of neuro science etc che presuppongono però una conoscenza medico scientifica di base.
    Occhio all'informazione corretta !
  • Lo smog aggrava Alzheimer e Parkinson

    Un'équipe di ricercatori di Harvard ha pubblicato uno studio sulla correlazione tra Pm2,5 e ricoveri per malattie neurodegenerative i cui risultati confermano che l'esposizione ad alte concentrazioni di particolati fini nell'aria aggrava Alzheimer e Parkinson.
    Lo smog aggrava Alzheimer e Parkinson
  • Epatite C fattore di rischio per il Parkinson

    L'ipotesi è che l'Epatite C (HCV) entri nel sistema nervoso centrale interrompendo l'integrità della barriera emato-encefalica, alterando la trasmissione neuronale dopaminergica nel mesencefalo e innescando neuro-infiammazione, che si traduce in un danno neuronale. Ma i fattori scatenanti del Parkinson sono molteplici.
    Epatite C fattore di rischio per il Parkinson
  • Parkinson e disfunzione gastrica, qual è il collegamento?

    Nuove evidenze suggeriscono che l’asse neuro-endocrino cervello-intestino gioca un ruolo importante nell’insorgenza e nella progressione delle anomalie nella motilità gastrica nella malattia di Parkinson. Un'ipotesi avanzata da ricercatori delle Università di Pisa e di Parma.
    Parkinson e disfunzione gastrica, qual è il collegamento?
  • Sclerosi Laterale Amiotrofica (SLA): identificata la proteina che uccide neuroni

    Questi risultati potrebbero aiutare a far luce anche su altre malattie, come Alzheimer e Parkinson. Ci sono molte somiglianze tra le malattie neurodegenerative e si potrebbe potenzialmente aprire una prospettiva in grado di comprenderne le cause e sviluppare nuovi farmaci, affermano i ricercatori dell'Università del North Carolina.
    Sclerosi Laterale Amiotrofica (SLA): identificata la proteina che uccide neuroni
  • Un nuovo farmaco che protegge le cellule della dopamina suscita speranza per la cura del Parkinson

    Il coautore dello studio, Dr. Scott Shandler, co-fondatore e CEO di Longevity Biotech Inc. dice: "I risultati sono entusiasmanti in quanto forniscono un ponte tra il sistema immunitario e la protezione delle cellule nervose nel Parkinson". I risultati sono stati pubblicati sul The Journal of Neuroscience.
    Un nuovo farmaco che protegge le cellule della dopamina suscita speranza per la cura del Parkinson
  • La stimolazione automatica meccanica periferica (AMPS) stimola le aree cerebrali del movimento

    Parkinson: la stimolazione automatica meccanica periferica (amps) consente l'attivazione di aree cerebrali deputate al movimento e già dopo la prima stimolazione migliorano velocità di cammino, equilibro e cadenza dei passi. Uno studio con risonanza magnetica funzionale ne ha misurato gli effetti.
    La stimolazione automatica meccanica periferica (AMPS) stimola le aree cerebrali del movimento
  • La tecnica AMPS migliora il cammino e riduce il freezing negli stadi medio-avanzati di Parkinson

    Quattro nuovi studi clinici, recentemente pubblicati su altrettante riviste mediche, mostrano come la terapia AMPS (Automated Mechanical Peripheral Stimulation) migliori i parametri del cammino in persone con Parkinson. In particolare, più compromessa è la situazione clinica e maggiore è il miglioramento ottenuto.
    La tecnica AMPS migliora il cammino e riduce il freezing negli stadi medio-avanzati di Parkinson

[torna su]

ASSOCIAZIONI CONFEDERATE

LE ASSOCIAZIONI SI PRESENTANO

Associazione Parkinson Rovigo & Amici

L'Associazione Parkinson Rovigo & Amici promuove, tra le varie, l'attività di ascolto e sostegno ai malati di Parkinson, cofinanziata dal Centro Servizi Volontariato del Veneto.

COLLABORIAMO CON


Avvisami!

Metti la tua Email e saprai quando ci sono nuovi articoli.

PROSSIMI APPUNTAMENTI

Vedi tutti


© 2015 All right reserved | Parkinson Italia ONLUS - Via S. Vittore 16 - 20123 MILANO | Codice Fiscale: 96391930581 | Telefono: +39 348.75.85.755 | segreteria@parkinson-italia.it