Parkinson Italia - Confederazione Associazioni Italiane Parkinson e Parkinsonismi (onlus)

 

Le cure

  • Parkinson: in arrivo nuove cure per rallentare la progressione della malattia

    Riprendiamo un interessante articolo di Luca Sciortino dal settimanale "Panorama". Riteniamo utile riportare questa intervista del professor Alberto Albanese, perché ci offre una semplice disanima delle nuove prospettive terapeutiche riguardo la cura della malattia di Parkinson
    Parkinson: in arrivo nuove cure per rallentare la progressione della malattia
  • Amantadina a lento rilascio

    Le capsule di amantadina a rilascio prolungato (ER) riducono la discinesia indotta da levodopa (LID) nei pazienti con malattia di Parkinson (PD). Lo evidenziano i risultati - pubblicati online su "JAMA Neurology" - di un trial controllato con placebo di fase 3.
    Amantadina a lento rilascio
  • Un approccio promettente per ridurre lo stress ossidativo

    Quasi due secoli dopo la prima descrizione di James Parkinson, la malattia di Parkinson rimane una malattia incurabile con trattamento sintomatico limitato. Lo studio ha fornito evidenze precliniche che un farmaco, Dimetilfumarato, e il suo metabolita Monometilfumarato possono bloccare la neurodegenerazione dopaminergica del nigrostriato in un modello murino MPTP della malattia di Parkinson.
    Un approccio promettente per ridurre lo stress ossidativo
  • Le cure per la malattia di Parkinson

    Il trattamento della malattia di Parkinson pone in primo piano la terapia farmacologica. Negli ultimi anni si sono però affermate anche varie metodiche chirurgiche. Inoltre si attribuisce sempre più importanza anche alla riabilitazione. I progressi compiuti dalla ricerca medica nella lotta contro il Parkinson devono essere conquistati con grande fatica, ragion per cui avvengono a piccoli passi.
    Le cure per la malattia di Parkinson
  • Trattamenti Chirurgici: la DBS - Deep Brain Stimulation

    Questo metodo prevede l’inserimento di un elettrodo in un punto definito del cervello. L’elettrodo viene poi collegato a un generatore d’impulsi (pacemaker) collocato sottocute nella regione anteriore e superiore del torace. Gli impulsi elettrici provocano una diminuzione dei sintomi.
    Trattamenti Chirurgici: la DBS - Deep Brain Stimulation
  • Terapie farmacologiche

    Non sempre quando viene formulata la diagnosi di malattia di Parkinson occorre iniziare subito una terapia. Medico e paziente decidono insieme quando i sintomi diventano tanto gravosi da rendere necessaria la somministrazione di farmaci. Ciò dipende tra l’altro anche dalla situazione professionale, sociale o strettamente personale del malato.
    Terapie farmacologiche
  • L’infusione duodenale, un’opzione di trattamento nel Parkinson avanzato

    La levodopa (LD) costituisce tuttora il gold standard della terapia nella malattia di Parkinson. Ma, con l’evoluzione della malattia, la durata della risposta diventa più breve e la finestra terapeutica si restringe e, occasionalmente, le fluttuazioni diventano imprevedibili, con oscillazioni random ON-OFF e severa disabilità. La stimolazione dopaminergica continua si è rivelata un ottimo approccio per colmare questo “gap”.
    L’infusione duodenale, un’opzione di trattamento nel Parkinson avanzato
  • Effetti collaterali dei farmaci

    Effetti collaterali comportamentali ossessivo-compulsivi connessi ai farmaci, sono stati rilevati sino dal 1990, come l’ossessione per le pulizie, per il riordinare e il problema del gioco d'azzardo, segnalati come potenziali effetti collaterali dei farmaci agonisti della dopamina.
    Effetti collaterali dei farmaci
  • La dieta alimentare

    La terapia nutrizionale nella Malattia di Parkinson è di fondamentale importanza, necessaria per l’adeguamento delle abitudini alimentari, volta a mantenere un adeguato stato di salute, migliorare l’assorbimento della terapia farmacologia, aiutare l’effetto di un’adeguata terapia riabilitativa del Paziente.
    La dieta alimentare
  • Uso corretto dei farmaci in estate

    L’agenzia del farmaco ha diffuso due documenti con indicazioni pratiche sulle modalità di conservazione e di utilizzo dei farmaci, redatti per il periodo estivo in cui l’aumento delle temperature e i raggi solari possono comprometterne l’integrità.
    Uso corretto dei farmaci in estate

[torna su]

ASSOCIAZIONI CONFEDERATE

LE ASSOCIAZIONI SI PRESENTANO

Parkinsoniani Associati Mestre Venezia e provincia

Un'associazione.... tanti progetti...

COLLABORIAMO CON


Avvisami!

Metti la tua Email e saprai quando ci sono nuovi articoli.

PROSSIMI APPUNTAMENTI

Vedi tutti


© 2015 All right reserved | Parkinson Italia ONLUS - Via S. Vittore 16 - 20123 MILANO | Codice Fiscale: 96391930581 | Telefono: +39 348.75.85.755 | segreteria@parkinson-italia.it